Commercializzazione di canapa e normativa sugli stupefacenti. Indirizzi operativi

Si riporta in allegato la Direttiva Ministero dell’Interno n.11013/110 del 9 maggio 2019 a titolo “Commercializzazione di canapa e normativa sugli stupefacenti. Indirizzi operativi”.

Come è noto, in Italia è, al momento, ammessa la coltivazione della canapa nel rispetto di quanto previsto dalla legge 2 dicembre 2016, n. 242, che ne premia il valore “quale coltura in grado di contribuire alla riduzione dell’impatto ambientale in agricoltura, alla riduzione del consumo dei suoli e della desertificazione e alla perdita di biodiversità, nonché come coltura da impiegare quale sostituto di colture eccedentarie e come coltura da rotazione”.

In particolare, le suddette disposizioni prescrivono che la coltivazione può riguardare solo le varietà ammesse, le quali non rientrano nell’ambito di applicazione del testo unico delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 9 ottobre 1990, n. 309, e che dalla canapa coltivata è possibile ottenere esclusivamente i prodotti puntualmente indicati all’art. 2, comma 2, della medesima legge n. 242/2016. […].

Scarica il documento

Potrebbero interessarti anche...