Triplicata negli ultimi mesi la richiesta di canapulo sia ad uso edilizio che agricolo

Caricamento big bag di canapulo
Caricamento big bag di canapulo

Assocanapa srl negli ultimi mesi ha rilevato un forte aumento di richiesta di canapulo proveniente da aziende che operano nel settore edilizio ed agricolo e non solo dall’Italia. Questa impennata è sicuramente legata a due fattori connessi tra loro: a fronte dello scarseggiare di materie prime e dell’aumento dei prezzi la clientela è alla ricerca di nuovi materiali da impiegare in sostituzione di quelli tradizionali e l’aumento di richiesta ha mandato in crisi i fornitori europei di canapulo, in primis quelli francesi che non riescono a soddisfare le commesse. 

La nostra azienda, che si è creata già da alcuni anni una  clientela di artigiani e imprese edili soprattutto nel Nord ovest dell’Italia, oggi ha la necessità di aumentare la produzione dell’impianto per fronteggiare le richieste e sta sperimentando lavorazioni alternative a quelle svolte dalla  macchina con risultati molto incoraggianti sia per quanto riguarda la qualità del prodotto che la quantità. La messa a punto di questa lavorazione complementare dopo tre mesi di prove consente di raddoppiare la produzione mensile di canapulo e di fibra di canapa.

Con soddisfazione, dopo anni di sperimentazione, di messa a punto della tecnica di raccolta delle paglie di canapa e di lavorazione delle stesse, abbiamo raggiunto un buon livello qualitativo apprezzato anche da aziende canadesi e nord americane che coltivano e utilizzano ormai da tre anni le varietà italiane giganti per la produzione di fibra e canapulo. Nelle ultime settimane si è iniziato con queste società un accordo di patnership e di scambio di know hows.