Commissione Agricoltura: “si crei un quadro normativo per la produzione e la vendita dei fiori di canapa ad uso ludico”

E’ notizia recentissima che il Presidente della Commissione Agricoltura, il deputato Filippo Gallinella, è primo firmatario di un emendamento che ha come obiettivo il normare il mercato dei derivati della cannabis destinati ad essere fumati o inalati.

Galinella
Filippo Gallinella, presidente commissione agricoltura

La proposta parte dal presupposto che tali prodotti sono simili ai tabacchi (sigarette comprese quelle elettroniche) e di conseguenza possono essere inquadrati nello stesso ambito normativo, allargando però la possibilità di vendita anche ai negozi aperti in questi ultimi anni e dedicati ai prodotti di canapa.

In tal modo, secondo il deputato, le entrate erariali beneficierebbero di un consistente aumento, sotto forma di accise (si parla di accisa base del 23,5%). Il problema della liceità dei prodotti derivati dalla canapa per uso ludico potrebbe essere superato recependo quello che è l’orientamento giurisprudenziale prevalente del limite massimo dello 0,5% di THC, secondo il quale se si sta sotto tale soglia gli “effetti droganti” possono essere irrilevanti.

Assocanapa come ha sempre sostenuto, ribadisce a commento della notizia: regole chiare, corretta informazione per chi produce, chi commercializza,  chi compra, e chi controlla… e tutto si può fare!