Vestire è un atto agricolo: Assocanapa al Salone del Gusto con Terra Madre

In occasione di Terra Madre Salone del Gusto 2022, evento organizzato da anni dal presidio Slow Food a Torino, si è tenuta la conferenza “Vestire è un atto agricolo“.

Fast fashion. Fibre sintentiche. Capi usa e getta. Una minima percentuale dei tessuti e capi al mondo viene riciclata. Questa è l’economia che Terra Madre si impegna a lottare con l’organizzazione di conferenze che riportano il focus sul processo produttivo di un tessuto e il valore di fibre biologiche per la reinstaurazione di economie circolari e sostenibili. Una comprensione dei cicli produttivi unita ad un riciclo e riuso delle fibre non naturali può portare ad un miglioramento di un settore che soffre di pesanti sprechie danni all’ambiente.

Terra MadreIn occasione dell’evento, si è anche inaugurata Slow Fiber, una rete di produttori tessili d’eccellenza italiani che si impegneranno a diffondere i valori di una filiera tessile trasparente, buona, pulita, giusta e che offra prodotti durevoli. Ad intervenire alla conferenza e dibattito aperto, il Maglificio Po – Oscalito, l’Agenzia Lane d’Italia, la comunità Filo e Fibra e, per Assocanapa, il consigliere Cesare Quaglia. Slow Fiber ha voluto aprire una strada per riflettere sulle analogie che legano il mondo della produzione del cibo con quello del tessile.

Cesare Quaglia porta l’esperienza della canapa: una filiera tessile secolare che è andata perduta ed una delle migliori fibre biologiche presenti al mondo. Inoltre, una filiera produttiva che si lega fortemente ad una produzione ed utilizzo a 360°, che si incrocia con quello del food, della cosmesi e dell’edilizia. Importante per Assocanapa la presenza di Cesare, membro che fin dal 2008 ad aderito e ha creduto nel progetto Terra Madre.

Il reinserimento della canapa industriale nel tessile è forse il tassello più difficoltoso della filiera canapicola, ma Assocanapa ci ha creduto da ormai 25 anni. Poter portare l’argomento canapa in eventi di tale importanza ed in reti collaborative che attivamente cercano di migliorare l’economie ed industria nazionale e globale è per noi un forte segno della volontà di concretizzare il cambiamento.